• Gio. Dic 1st, 2022

IdeaPlus TV

Canale 112 Toscana Telefono_0578 776496 redazione@ideaplustv.com

Rifiuti, a Città della Pieve arriva l’ecoisola informatizzata

ecoisola

Prima Ecoisola informatizzata per il comune di Città della Pieve. L’Amministrazione Comunale provvederà domani mattina, mercoledì 26 gennaio 2022, alla sua installazione a Sant’Agostino affinché – spiega il
Sindaco Fausto Risini – la raccolta differenziata, tra l’impegno congiunto dell’Ente e quello dei cittadini, diventi una cultura acquisita nel vivere quotidiano della nostra splendida Città. L’installazione della nuova Ecoisola, che ha previsto un investimento da parte del Comune di Città della Pieve di 20mila euro ed un contributo di circa 12mila euro da parte dell’AURI (Autorità Umbra Rifiuti e Idrico), vuole essere un contributo concreto ed integrativo all’implementazione della qualità della nostra raccolta differenziata – ha aggiunto il Primo Cittadino – sia come atto di doveroso rispetto verso l’ambiente ma anche come strumento per l’abbattimento dei costi di conferimento.

L’utilizzo dell’Ecoisola informatizzata è semplicissimo ed avviene tramite l0uso della tessera sanitaria dell’intestatario dell’utenza TARI registrata presso il Comune di Città della Pieve. Ha quattro sportelli dove, accostando la propria tessera all’apposito lettore, possono essere conferiti: carta, cartone e tetra pak; plastica; residuo secco e organico.

Terminato il primo conferimento, sarà possibile prenotare il successivo, avvicinandosi allo
sportello desiderato e facendo attenzione a non inserire rifiuti troppo voluminosi. La chiusura
degli sportelli e il completamento delle operazioni saranno comunicate tramite l’apposito
pannello LCD.

Potrebbe interessarti anche – Città della Pieve: al via la nuova stagione del Teatro degli Avvaloranti

Questa infrastruttura ad alto contenuto tecnologico rappresenta un ulteriore passo in avanti
nel miglioramento del servizio di igiene urbana del Comune di Città della Pieve, fortemente
voluto dall’Amministrazione Comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *