• Gio. Dic 1st, 2022

IdeaPlus TV

Canale 112 Toscana Telefono_0578 776496 redazione@ideaplustv.com

Anche l’Ospedale La Fratta entra nel sistema di odontoiatria pediatrica

odontoiatria

Anche l’Ospedale della Valdichiana La Fratta entra nel sistema di odontoiatria pediatrica
Sempre più diffusa ed efficace l’assistenza sanitaria nel territorio della Asl Toscana sud est

Dal mese di settembre 2021 l’azienda Asl Toscana sud est ha individuato all’interno del Dipartimento di Emergenza Urgenza diretto dal dott. Massimo Mandò una nuova figura fondamentale di Direttore di UOSD di Anestesia e Rianimazione Pediatrica.
A dirigere questa nuova struttura è stata chiamata la dottoressa Cristina Navarra che viene da una lunga ed importante esperienza presso la AOUS dove si è dedicata con grande passione all’anestesia neonatale e pediatrica. Tuttora continua anche la propria attività didattica, insegnando presso la scuola di specializzazione di Pediatria e di Anestesia Rianimazione Terapia Intensiva e del Dolore della Facoltà  di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Siena.

“Anche questo passo, dichiara Massimo Mandò Direttore Dip. Emergenza/Urgenza, va nella direzione di un servizio sanitario vicino alla popolazione e altamente qualificato, che valorizza la rete ospedaliera e i professionisti direttamente nei territori. E’ il primo passo per una sanità efficiente ed efficace.”

Questa nuova posizione ha permesso di attivare e rafforzare in vari presidi ospedalieri il servizio di cura odontoiatrica pediatrica per i bambini con bisogni speciali o non collaboranti per età.
Nelle settimane scorse in questa rete di assistenza si è attivata anche all’ospedale La Fratta della Valdichiana che va ad affiancarsi al San Donato di Arezzo e la Gruccia del Valdarno. Qui sono stati eseguiti i primi interventi in piccoli pazienti. Uno di loro è stato Joseph di sette anni.

“Ci siamo trovati benissimo”, racconta  sollevata Maria mamma di Joseph,
“Mio figlio ha subìto un intervento in anestesia totale per la rimozione di dentini da latte fortemente danneggiati.
La differenza l’ha fatta l’equipe che con comprensione e gentilezza ha preso in carico un bambino inizialmente spaventato, che non voleva farsi toccare, tranquillizzandolo con un’accoglienza speciale.
L’operazione è andata bene ed ora è in ripresa, non sente dolore ed il decorso sta procedendo secondo i piani. Noi abitiamo a Foiano della Chiana e la possibilità di effettuare l’operazione vicino a casa ha facilitato anche la gestione della logistica familiare. Non posso che ringraziare tutti i sanitari che con il loro lavoro hanno permesso a Joseph di superare un momento molto delicato, conclude Maria.”

“Garantiamo alla famiglia il servizio nel luogo più vicino alla propria residenza, dichiara Alessandra Romagnoli Direttore Rete Odontoiatria Usl sud est, dove il bambino viene preso in carico dall’equipe dedicata ed  esegue l‘intero percorso perioperatorio che inizia con la visita di valutazione anestesiologica e termina con la dimissione post trattamento cosi come indicato dalle più moderne linee guida in ambito pediatrico.
La realizzazione di questo progetto si è concretizzata grazie alle direttive della Direzione dell’Azienda Asl Sud Est da sempre impegnata nella tutela dei minori con bisogni speciali e delle loro famiglie”.

Potrebbe interessarti anche – La Valdichiana si prepara ad affrontare le sfide del turismo

“Grazie all’impegno di tutto il personale sanitario, racconta la dott.ssa Navarra, il servizio di cura in anestesia generale dei bambini con bisogni speciali (disabilità ) o non collaboranti per età,  è stato attivato anche in presidi ospedalieri periferici. Nello specifico vi è stato un grande impegno della Rete Odontoiatrica  pediatrica, del personale medico della UOSD di anestesia del PO della Fratta  diretta dalla Dottssa Roberta Cardinali e affiancata dal personale infermieristico coordinato da Luciano Perugini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *