• Gio. Ago 18th, 2022

IdeaPlus TV

Canale 112 Toscana Telefono_0578 776496 redazione@ideaplustv.com

Val d’Orcia: presentato il dossier “La nostra energia è la bellezza”

Val d'Orcia

Presentato il libro “La nostra energia è la bellezza” e delle iniziative di Ecosistema Val d’Orcia in vista della Conferenza dei Servizi del 16.02.22 a Firenze che determinerà le sorti della Centrale Le Cascinelle in Val di Paglia. Il volume ripercorre la storia di due anni e mezzo del percorso amministrativo e di forte opposizione delle comunità locali di Val d’Orcia e Amiata rispetto al progetto di Centrale geotermica proposta da Sorgenia sulla linea costituente la buffer zone dell’area UNESCO. Il volume contiene inoltre gli atti del Convegno scientifico organizzato da Ecosistema Val d’Orcia che si tenne a San Quirico d’Orcia il 14 dicembre 2019 dal titolo: “Progetto geotermico e Cascinelle aspetti valutativi e propositivi del territorio Val D’Orcia atti del convegno Palazzo Chigi”.

Ecosistema Val d’Orcia, Coordinamento costituito da Pyramid di Radicofani, OPERA Val d’Orcia, Legambiente Terra e Pace, Italia Nostra Siena, Club UNESCO Siena, Gruppo di Lavoro Benedetta Origo e molte altre realtà locali, che in questi giorni ha già incontrato in forma online l’Assessore Marras e attende conferma per l’incontro con l’assessora all’Ambiente Monni, è in procinto di organizzare azioni anche eclatanti coordinate con gli agricoltori, imprenditori, associazioni e amministratori locali per ribadire il proprio No netto alla Centrale Le Cascinelle, in ragione di una inesistente compatibilità ambientale e altrettanto inesistente compatibilità sociale.

Potrebbe interessarti anche – Piancastagnaio inaugurato teleriscaldamento geotermico

Le comunità locali del sud della Toscana non intendono più accettare operazioni industriali, talora ammantate di green ma a guardarle bene non meno speculative, non condivise e imposte regolarmente dall’altro, dove le scelte e gli investimenti delle popolazioni e degli imprenditori locali vengono calpestati in virtù di uno sfruttamento dei territori non più accettabile.

Chi desidera ricevere il volume lo può richiedere a ecosistemavaldorcia@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.